1

B1 a pieve

 

BIELLA - 09-10-2019 Hanno avuto inizio

 

 

 

lo scorso week-end, i campionati a squadre di tennistavolo. Ai nastri di partenza erano presenti anche le otto formazioni del Tennistavolo Biella (in più ci sarà quella femminile che milita in serie C) a partire dalla B1 giù, giù sino alla D3.
Le gare, con tutte le squadre biellesi che hanno giocato in trasferta, sono iniziate venerdì con il Biella Legno, nel campionato di C2, impegnato contro la Chiavazzese. Per i lanieri il percorso è iniziato in salita con il punteggio che li vedeva, dopo le prime partite, soccombenti per 2 a 0. Nicolò Manfredi sconfitto da Capodiferro e Luca Lanza, al quinto set, da Pronesti.
La strada però subito si spiana con Stefano Erba che supera Bianchetto e Nicolò, con una condotta di gara molto convincente, Pronesti. Riportate in parità le sorti del match, tutto si conclude in discesa. Stefano con grande sicurezza (non ha concesso set agli avversari) porta altri due punti e, con quello di Luca su Matteo, si chiude l’incontro con la vittoria per 5 a 2.
Sabato pomeriggio si è giocata un’altra tranche di incontri. L’AssiBiella ha giocato a Romagnano. I sesiani, che hanno due squadre che militano nel girone di C1, dispongono di una rosa di giocatori di ottimo livello, un seconda categoria e ben tre “terza”. Non poteva che essere un match durissimo, e così è stato. Vicario, approdato sulle rive del Sesia proveniente dal Torino (giocatore che lo scorso anno ha chiuso con oltre il 90%
di vittorie in B2), è stata la vera spina nel fianco dei biellesi, con i tre punti conquistati è stato lui l’artefice della vittoria dei padroni di casa.
I nostri, seguiti da Adrian Panaite, hanno lottato strenuamente e venduta cara la pelle. Su tutti Tommy Ferraris, autore di due ottimi punti, prima, in tre set, su Guidi e poi al quarto su Rondi, e, anche contro il forte atleta torinese, il portacolori biellese si esibisce al meglio
aggiudicandosi due parziali. Un punto arriva anche da Francesco Gamba il quale, nella partita di apertura, annichilisce in tre set il cossatese Rondi. Nulla da fare per Pietro Furno, esordiente in C1, che paga lo scotto del salto di categoria. 5 a 3 il punteggio finale di un incontro molto combattuto e durato poco meno di quattro ore.
La formazione della Pizzeria Giordano, che milita nel girone A di D2, era impegnata a Domodossola. Per i giovani, seguiti da capitan Eric Acquadro, c’è stato poco da fare, la sconfitta è stata inevitabile e la partita è terminata con il punteggio di 5 a 1. Il punto della bandiera l’ha portato Remus Ozarchevici, vittorioso su Delai, mentre sono rimasti al palo sia Vittoria Furno che Tommaso Spriano. Completavano la formazione ossolana le
vecchie conoscenze Procino e Pedroli. Esordio vittorioso per l’altra formazione di D2, la Barbera Auto che gioca nel girone C.
Impegnati a Collegno, contro l’Enjoy, i nostri, seguiti da Gibi Ciarmatori, partono col piede giusto e si aggiudicano il match con il punteggio di 5 a 2. Tre punti di Matteo Passaro e due di Fabio Cosseddu mentre rimangono a secco sia Tommaso Ferraro che Edoardo Prola. Con i colori enjoyni hanno giocato Fimiani, Potenza e Rovelli.
Domenica si sono giocati gli ultimi tre incontri. La formazione regina del sodalizio biellese, abbinata alla Carrozzeria Campagnolo, che disputa il campionato di serie B1, si è recata a Pieve Emanuele, cittadina posta a sud di Milano.
Il capitano della squadra, Eugenio Panzera, dall’alto della sua classifica (2^ categoria numero 56 d’Italia), si conferma atleta di vaglia, conquista con sicurezza i tre punti, ma, alla fine, in carniere figurano solamente quelli. Per i giovani Simone Cagna e Vincenzo Carmona l’esordio non è stato dei migliori, hanno sì incontrato avversari leggermente più forti, ma comunque non si sono certo esibiti al meglio. I lombardi che hanno schierato Paoletti, Palumbo e l’ex “seconda” Tatulli, sono certamente una formazione solida, ma contro cui i nostri due giovani potevano fare di più. Sabato prossimo, tra le mura amiche dell’ITI, arriva il Prato, urge un pronto riscatto. Gli ultimi due incontri, giocati nel pomeriggio di domenica, sono quelli delle due formazioni di D3, entrambe impegnate ad Aosta in casa del Coumba Freide. La squadra Junior, capitanata da Ugo Marino, pur disputando un buon match, esce sconfitta con il punteggio di 5 a 1 con il punto della bandiera portato a casa dal capitano. Per i giovani Giacomo Forno, Jack Cenedese e Tommaso Sorrentino non mancheranno le occasioni per mettere in mostra il loro valore. Per gli aostani hanno giocato Berthod, Fiou e Curtaz. Vincente invece la formazione Senior che ha “incrociato le racchette” con la squadra B. L’artefice è stata Lodovica Motta che, con i tre punti conquistati, ha trascinato papàMichele ed Angelo Lamagna al successo finale. Gli avversari hanno schierato Latina, Cosentino e Rolando.
Sabato prossimo le squadre del team biellese giocheranno in casa ad eccezione delle
formazioni di D3 che si recheranno nuovamente in Vallée.