1

mercante vigezzo

S.M.MAGGIORE – 24-05-2020-- Anche in Valle Vigezzo,

dopo una lunga attesa, i ristoratori hanno potuto dare il via alla ripartenza, sperando che da giugno anche i villeggianti delle regioni vicine possano rianimare bar e ristoranti, i clienti, abituali e non, sono potuti ritornare ai pranzi e alle cene nei loro locali preferiti, nel rispetto delle nuove disposizioni.

"Il primo fine settimana d'assaggio di questa fase 2 è stato un ritorno alla tradizionale cena al ristorante del sabato sera- racconta Luca Mercante, dell'Osteria Mercante di Santa Maria Maggiore, che ha aperto ieri le porte alla sua clientela- nel periodo del lockdown purtroppo non ho potuto fornire il servizio d'asporto poiché il ristorante era chiuso per una ristrutturazione totale". Mercante spiega di aver aperto con legittimi dubbi sulla potenzialità del lavoro, data la grande fetta di clientela lombarda che solitamente anima il suo locale: "In realtà c'è stato un ottimo riscontro con i turisti provenienti dalla  nostra regione, oltre a quelli giunti in massa dalla zona e dalle valli limitrofe. In questi due giornisi è potuto lavorare discretamente, anche senza aver riempito l'ampio salone di cui disponiamo, siamo felici dopo il lungo periodo di chiusura".

Dalla gelateria Roberta di Santa Maria Maggiore ci raccontano che dopo aver aperto come take away due settimane fa, la clientela ha subito risposto presente”, e con questa nuova apertura il bar ha finalmente potuto riabbracciare i suoi clienti, ovviamente a causa delle nuove regole, non sarà più tutto come prima: "Aspettiamo giugno per un'apertura definitiva- spiegano- nella speranza che nei prossimi weekend l'afflusso dei clienti possa rimanere tale, e dare nuova linfa alla ristorazione dopo mesi di chiusura".

Nicola Modini