1

stazione domo binari lunga

VCO- NOVARA- 15-07-2020-- Dall'agenzia Mobilità Piemontese arriva ai comuni interessati alla tratta ferroviaria tra Arona e Domodossola la segnalazione della prossima interruzione del servizio sulla ferrovia Domodossola‐Milano: “Si informa- Scrive in un comunicato il direttore generale Cesare Raonessa- che Rete Ferroviaria Italiana (RFI), gestore dell’infrastruttura ferroviaria, ha previsto una interruzione della direttrice Domodossola‐Milano nella tratta tra Domodossola e Arona dal 16 agosto al 6 settembre 2020. L’interruzione consentirà la realizzazione di numerosi interventi di manutenzione straordinaria in varie tratte della linea per eliminare i rallentamenti per degrado dell’infrastruttura. Gli interventi previsti servono a mantenere gli standard di sicurezza del tracciato e concorrono a migliorare l’affidabilità del servizio.

Dal momento che i lavori avranno un impatto rilevante sui servizi ferroviari negli scorsi mesi l’Agenzia ha effettuato diverse riunioni con RFI, Trenitalia, Trenord e Regione Lombardia per acquisire informazioni e definire il programma dei servizi sostitutivi con bus.

Durante i lavori i treni regionali potranno percorrere solo la tratta Milano‐Arona. I viaggiatori provenienti da Milano potranno proseguire da Arona per Domodossola con bus in coincidenza con il treno. Allo stesso modo i viaggiatori diretti a Milano potranno utilizzare bus sostitutivi da Domodossola fino ad Arona in coincidenza con il treno diretto a Milano. I bus effettueranno le stesse fermate previste dal corrispondente treno, ovviamente con un tempo di viaggio maggiore. Nelle prossime settimane saranno disponibili i nuovi orari e aggiornati tutti i sistemi informativi e di vendita.

Per dimensionare il servizio è stata fatta una analisi delle frequentazioni storiche della linea del mese di agosto. A fronte dei numeri rilevati, a seconda del treno, saranno programmati in orario uno o due bus sostitutivi.

Dal momento che quest’anno a seguito dell’emergenza Covid‐19 è difficile fare delle previsioni sugli effettivi flussi di viaggiatori sia nei normali giorni lavorativi sia, soprattutto, nel fine settimana. Si è concordato con le aziende che il servizio sia costantemente monitorato, in modo da poter effettuare le necessarie correzioni in corso d’opera. Pertanto la programmazione dei bus dovrà essere sufficientemente flessibile per poter essere modificata secondo la domanda (ad esempio in caso di incremento dei flussi turistici). Oltre ai mezzi in servizio, siano garantiti dei bus di rinforzo (le cosiddette “riserve calde”) ad Arona e Domodossola pronti a partire in caso di necessità.