1

App Store Play Store Huawei Store

consegna attestato

CANNOBIO - 05-08-2022 -- “Amo Cannobio, il senso di libertà e di accoglienza di questo paese! ci vengo in campeggio da quando ero ragazzo.” Così Aeberhard Hans Schättler, cittadino tedesco (residente in un comune nell’hinterland di Francoforte) che ha ricevuto l’attestato di turista onorario dalla Città di Cannobio. Dal 1962, da sessant’anni, passa le sue vacanze al campeggio Internazionale Paradis di Cannobio.
“La mia famiglia ha scoperto questo paese nel 1962. Me la ricordo bene quell’estate avevo otto anni: assiema ad altre famiglie, una quindicina, siamo arrivati a Cannobio per quelle che furono le nostre prime vacanze”.
Erano i tempi del boom. Si passavano le serate al Pioppeto giocando al minigolf, si ballava al Torchio - uno dei locali più belli e suggestivi del lago - dove il jukebox suonava ininterrottamente la canzone dell’anno: quel “Io che amo solo te” di Sergio Endrigo e ci si sedeva a bordo lago al bar alla Pergola in piazza lago. Un’atmosfera unica indimenticabile non solo per il nostro Hans: “Da allora Cannobio mi è rimasta nel cuore, ci vengo sempre. Penso perfino di lasciarci anche le mie… ceneri. Non subito ovviamente”.

Nella foto Hans Schättler assieme alla moglie mentre riceve l’attestato e un libro fotografico dal sindaco Gianmaria Minazzi e dall’assessore Ludovica Merola. (c.s)