1

App Store Play Store Huawei Store

maggiore

VERBANIA - 19-05-2022 -- Ancora una volta, la Cinquina di scrittori finalisti del Premio Strega, farà tappa Verbania. L'appuntamento, che si tiene dal 2018 (saltato il 20220 causa pandemia) è al Maggiore per il 16 giugno (ore 21.15), l'ingresso è gratuito ma è necessario munirsi dei biglietti, in distribuzione alla biglietteria del Teatro, in Biblioteca, alla libreria Spalavera ed alla sede comunale di Pallanza. L’incontro sarà condotto dalla giornalista di Radio24 Alessandra Tedesco. La novità targata 2022 è che negli spazi esterni del Teatro ci sarà uno Strega Party con il dj set di Andrea Serra, realizzato grazie anche alla sponsorizzazione di Liquore Strega: un’occasione in più per conoscere da vicino gli autori ospiti e i libri finalisti.
“Siamo soddisfati e orgogliosi di poter accogliere nuovamente il Premio Strega a Verbania – dichiara l’Assessore alla Cultura Riccardo Brezza. – Quest’anno la presentazione della cinquina avrà alcuni elementi di novità con l’intento di allargare e accrescere il pubblico coinvolto negli scorsi anni. In particolare l’evento Strega Party rappresenterà un’occasione di gradevole intrattenimento nella spettacolare terrazza del Teatro Il Maggiore. Ringrazio i numerosi partner che hanno collaborato ciascuno facendo la propria parte per ottenere questo importante risultato e garantendo ancora una volta in città la presenza del più prestigioso premio letterario italiano”.
Chi saranno gli autori ospiti non è dato al momento sapersi, anche perchè la Cinquina sarà nominata solo mercoledì 8 giugno a Benevento, scelta tra i 12 finalisti che sono: Marco Amerighi, Randagi (Bollati Boringhieri); Fabio Bacà, Nova (Adelphi); Alessandro Bertante, Mordi e fuggi (Baldini&Castoldi); Alessandra Carati, E poi saremo salvi (Mondadori); Mario Desiati, Spatriati (Einaudi); Veronica Galletta, Nina sull’argine (Minimum fax); Jana Karšaiová, Divorzio di velluto (Feltrinelli); Marino Magliani, Il cannocchiale del tenente Dumont (L’orma); Davide Orecchio, Storia aperta (Bompiani); Claudio Piersanti, Quel maledetto Vronskij (Rizzoli); Veronica Raimo, Niente di vero (Einaudi); Daniela Ranieri, Stradario aggiornato di tutti i miei baci (Ponte alle grazie).