1

App Store Play Store Huawei Store

orta isola 1

LAGO D’ORTA- 01-07-2022-- Un SOS lanciato attraverso l’arte per riflettere sui temi che attanagliano l’attualità umana. Il messaggio è affidato alla mostra diffusa SOSHumanity Can Art awaken the conscience of humanity? che, dal 10 luglio al 2 novembre, Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini presenterà.

La mostra intende essere un grido provocatorio di denuncia e di speranza, una profonda presa di coscienza del difficile momento storico e sociale che l'intera umanità sta vivendo, in bilico tra epidemie globali, guerre, emergenze climatiche, degrado sociale, morale e antropologico, inquinamento ambientale e delle menti. La mostra affida questo SOS a cinque artisti: Simone Benedetto, Silvia Della Rocca, Sergio Floriani, Omar Hassan e Helidon Xhixha che con la loro personale sensibilità e visione del mondo hanno interpretato, a modo loro, un aspetto di questa “emergenza”, attraverso installazioni artistiche che possono essere ammirate tra gli scenari più suggestivi del lago d’Orta e che alludono ai diversi temi.

Lo scultore Simone Benedetto, approda sul lago d’Orta interpretando ad ampio raggio i temi di denuncia sociale, in particolare nei confronti dei bambini. Le sue opere di maggior impatto visivo ed emotivo sono Teddy Bear e Sexy Teddy, due “orsetti giganti”. Silvia Della Rocca, artista, giornalista, scrittrice, autrice e regista di format tv e documentari risponde portando le sue Lune come segno di speranza di tornare a “riveder le stelle”. Gong Moon è una doppia Luna sospesa nel cielo come un grande Gong che metaforicamente recepisce e rilascia le vibrazioni dell’universo. Holistic Moon si specchia sulle acque del lago portando il suo messaggio di speranza, e la sua essenza duale, il principio Yin e Yang. Segni distintivi dell’arte di Sergio Floriani, le impronte digitali rappresentano le prove concrete dell’esistere, impronte imprimono indelebilmente la materia donandole identità e significato. L’installazione A Confronto, un parallelepipedo obliquo improntato da segni “digitali”, si innalza e si integra con l’ambiente circostante, riflettendosi nel lago e imprimendo nella materia le impronte digitali, che l’artista propone come un "segnale" delle problematiche e delle emergenze dei tempi che viviamo. La seconda opera, La Porta della Legge è una struttura imponente e totemica, dalle forme razionali e rassicuranti, metafora del passaggio verso una dimensione in cui l’uomo rivendica il suo spazio la sua identità. Divenuto famoso per la sua personalissima action painting, Omar Hassan ha uno stile inconfondibile. Ex pugile, vede nel gesto del combattimento una metafora di vita e la trasforma in arte. Sul lago d’Orta risponde spogliando i suoi gesti pittorici del colore ed esponendo i suoi Comignoli, camini in cotto. Un invito a riflettere sull’importanza del luogo in cui viviamo, la casa. I camini di Hassan non sono elementi di emissione di fumi inquinanti ma metafore artistiche di emissione di profumi, aromi, sentimenti e affetti familiari. Helidon Xhixha, “l’Artista dell’Acciaio e della Luce” porta sul lago d’Orta un mastodontico iceberg in acciaio inox come simbolo di denuncia ambientale. L’opera galleggia sulle acque del lago più pulito di tutta Europa, divenendo simbolo della sensibilizzazione nei riguardi dei cambiamenti climatici che coinvolgono l’intero Pianeta.

Elenco installazioni: Orta San Giulio-Giardini Palazzo Comunale/Villa Bossi: Iceberg di Helidon Xhixha (opera galleggiante visibile dal lago), Comignoli di Omar Hassan (opera visibile via terra), Gong Moon di Silvia Della Rocca (opera visibile dal lago e dal Piazzale dell’isola); Pella: Hydrogen Lake beach - spiaggia Hotel San Rocco, Sexy Teddy di Simone Benedetto (opera visibile dal lago e accesso alla spiaggia privata solo per i clienti dell’Hotel),Casa Fantini: Animal Soul di Simone Benedetto (opera visibile dal lago); San Maurizio D'Opaglio, spiaggia di Prarolo: A Confronto di Sergio Floriani (opera visibile dal lago e dalla spiaggia); Lido di Gozzano: La Porta della Legge di Sergio Floriani (opera visibile dal lago e dalla spiaggia); Omegna, Canottieri: Teddy Bear di Simone Benedetto (Opera galleggiante visibile dal lago e da terra); Pettenasco, LAQUA by the Lake: Holistic Moon di Silvia Della Rocca (opera visibile da lago e da terra solo per gli Ospiti del Resort).